Gaetano Scirea il galantuomo del calcio

Tre settembre 1989, moriva Gaetano Scirea.

ll fuoriclasse juventino rimase vittima di un incidente stradale a Babsk in Polonia dove il campione del mondo 1982, diventato osservatore della Juventus, si trovava per assistere ad una partita.

L’auto su cui viaggiava fu tamponata da un furgone che prese fuoco anche a causa delle quattro taniche di benzina stipate nel bagagliaio.

Gaetano Scirea era nato a Cernusco sul Naviglio il 25 maggio del 1953.Giocava come libero, ruolo di cui è riconosciuto dalla stampa sportiva quale uno dei massimi interpreti nella storia del calcio, nonché icona di correttezza e signorilità.

Autore: Carmelo Scalisi

Condivi su