Il pollo senza testa

Dieci settembre 1945 in Colorado il signor Lloyd Olsen incaricato di provvedere alla cena con un pollo, dopo averlo selezionato lo decapita con l’accetta.

Il pollo però sopravvive e il proprietario dopo avergli dato il nome di Mike lo porta in tour negli USA per mostralo a pagamento al pubblico incuriosito dallo strano caso del pollo senza testa.

Nutrito con acqua e latte tramite un contagocce e piccoli chicchi di grano sopravvisse per altri 18 mesi, fino alla morte avvenuta per soffocamento nella stanza di un motel di Phoenix.

Dal 1999 a Fruita in Colorado venne istituita una annuale “Giornata di Mike il gallo senza testa” celebrata il terzo weekend di maggio.

Autore: Carmelo Scalisi

Condivi su