Il ‘wedding tourism’

Il  cosiddetto ‘wedding tourism’  (matrimonio turistico), il trend delle coppie è di ricercare destinazioni  riservate e completamente esclusive,  vale in Italia circa 500 milioni di Euro, per 8700 eventi  e oltre 1.5 milioni di presenze.

Il segmento dei  viaggi di nozze riguarda sia i turisti italiani in uscita, sia i viaggiatori internazionali (primi gli americani ndr) che scelgono l’Italia per coronare il loro sogno d’amore.

Cinque le regioni italiane scelte dagli stranieri per sposarsi: si spende di più nel Lazio, Toscana, Veneto, Campania e Sardegna.

Ma quali sono le richieste:

1 I luoghi: Le location preferite per il matrimonio restano gli hotel, ma conquistano posizioni i piccoli borghi riservati alla coppia e agli invitati.

2 Mini wedding: E’ una nuova tendenza che riguarda gli under 30, un matrimonio in Italia ma di piccolo formato con pochi amici e servizi di altissimo livello.

3 Avventura: Scelto in particolare da sposi  del Nord Europa, unisce al matrimonio una serie di attività sportive e adrenaliniche da vivere con un gruppo di amici.

Il periodo prescelto per le nozze segue un’ andamento stagionale variabile, con picchi nel mese di luglio e ottobre e un trend di spesa maggiore nei classici mesi estivi.

Autore: Carmelo Scalisi

Condivi su