In confronto con l’Europa,livello d’istruzione italiani bocciati: siamo tra gli ultimi

Secondo i dati del Report Istat sui livelli di istruzione e ritorni occupazionali, in Italia nel 2019 la quota di popolazione tra i 25 e i 64 anni in possesso di almeno un titolo di studio secondario superiore è pari a 62,2%, un valore decisamente inferiore a quello medio europeo (78,7% nell’Ue a 28) e a quello di alcuni grandi Paesi Ue come la Germania (86,6%) e Francia (80,4).

Solo Spagna, Malta e Portogallo hanno valori inferiori all’Italia. Ampio anche il divario rispetto alla quota di popolazione di 25- 64enni con un titolo di studio terziario: 19,6%, contro un valore medio europeo pari a un terzo (33,2%).

Autore: Carmelo Scalisi

Condivi su