site loader
site loader
8 Febbraio 2024 Fiorella Mannoia “Mariposa” una Celebrazione dell’Orgoglio Femminile

Fiorella Mannoia, riconosciuta come una delle voci più influenti del panorama musicale italiano, ritorna al Teatro Ariston dopo aver conquistato il cuore del pubblico e della critica ottenendo il secondo posto nel 2017 con il toccante brano “Che sia benedetta”. In quell’occasione, non solo ha scalato le classifiche, ma ha anche ricevuto il prestigioso Premio Sala Stampa Lucio Dalla.

Quest’anno, Fiorella Mannoia si presenta nuovamente all’adorato palcoscenico con “Mariposa”, un brano che sembra echeggiare le sonorità poetiche del grande Fabrizio De André. Il testo di “Mariposa” vuole essere un inno all’orgoglio femminile, un’esaltazione di forza e coraggio che ogni donna porta con sé, tra impegno sociale e battaglie personali. È un pezzo che intende riflettere sulle molteplici sfide affrontate quotidianamente dalle donne, raccontando storie di resistenza e speranza.

Fiorella, con la sua inconfondibile ironia graffiante e la profondità dei suoi pensieri, mette in luce il ruolo fondamentale delle donne nella società. Il brano “Mariposa” è un messaggio empatico ed elevante, sottolineando come la musica possa diventare veicolo di messaggi importanti e di cambiamento sociale.

Questo ritorno di Fiorella Mannoia non è solo un arricchimento per il festival, ma coincide anche con un importante traguardo personale: il compleanno dei suoi 70 anni. Una carriera lunga e ricca di successi, che l’ha vista sempre protagonista attiva e critica dei tempi in cui vive, continuando a ispirare con la sua arte generazioni di ascoltatori.

In occasione di quest’ultima apparizione all’Ariston, Fiorella Mannoia dimostra ancora una volta che la sua musica