site loader
site loader
17 Ottobre 2017 Fabri Fibra, buon compleanno.

Fabri Fibra, buon compleanno.

Auguri al rapper Fabri Fibra che oggi compie 41 anni.

Fabri Fibra, pseudonimo di Fabrizio Tarducci (Senigallia, 17 ottobre 1976), è un rapper e produttore discografico italiano.

Fratello maggiore del cantautore Nesli, l’esordio di Fabri Fibra nell’ambiente del rap underground avviene a metà degli anni novantacon il nome Fabbri Fil, facendo parte per diversi anni degli Uomini di Mare e dei gruppi derivati da questi ultimi: i Qustodi del tempo e il collettivo Teste Mobili.

Debutta come solista con il nome d’arte di Fabri Fibra nel 2002 con l’album Turbe giovanili, con il quale ottiene un discreto successo. Significativo per la svolta della sua carriera è invece l’album Mr. Simpatia, pubblicato nel 2004, con cui lascia il suo marchio indelebile nella scena musicale di allora e con cui spiana il terreno al contratto, nel 2006, con la major discografica Universal, con la quale pubblica nello stesso anno l’album Tradimento, il passo decisivo verso la notorietà di critica e di pubblico.

Nella sua carriera ha venduto oltre 1 milione di copie certificate dei suoi dischi, guadagnando numerosi dischi d’oro, di platino e multiplatino. Inoltre ha vinto diversi riconoscimenti inclusi tre Wind Music Awards, un TRL Awards, la competizione di freestyle Mortal Kombat del 2001 e diverse candidature per altri premi, compresi gli MTV Awards, MTV Europe Music Awards e i World Music Awards.

17 Ottobre 2017 Eminem, buon compleanno.

Eminem, buon compleanno.

Auguri al rapper Eminem che oggi compie 45 anni.

Marshall Bruce Mathers III, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Eminem o con quello del suo alter ego Slim Shady (St. Joseph, 17 ottobre 1972), è un rapper, produttore discografico e attore statunitense.

Al 2015 ha venduto più di 172 milioni di album nel mondo e 42 milioni di singoli digitali. È considerato uno dei migliori artisti hip hop di sempre, oltre che di tutta la musica rap degli anni 2000. Nel 2009 è stato nominato artista del decennio dalla rivista Billboard, classifica stilata in base al successo avuto nella Billboard Hot 100 e nella Billboard 200 dal 1999 al 2009, per aver venduto più di ogni altro artista in quel decennio negli Stati Uniti con 32.2 milioni di copie vendute.[5] Durante gli EMAs 2013 ha ricevuto il premio Global Icon, diventando così il quarto artista nel mondo ad aver ottenuto tale riconoscimento, dopo i Queen, Bon Jovi e Whitney Houston. Ai Grammy Awards 2014 ha ricevuto con il suo ultimo album The Marshall Mathers LP 2 il premio per il miglior album rap e con il singolo The Monster con Rihanna il premio per la miglior collaborazione.

16 Ottobre 2017 Mika – It’s my house

Mika – It’s my house

MIKA “IT’S MY HOUSE”, colonna sonora della nuova edizione di “Stasera CasaMika”, in onda dal prossimo 31 ottobre su RAI DUE.

Mika“It’s my house”, scritta e composta da Mika insieme a Jonathan Quarmby e Fiona Bevan, è stata registrata tra Londra e Miami. La canzone è nata durante le sessioni di scrittura estive per il suo nuovo album, che uscirà l’anno prossimo, ed è un brano che con toni festosi e divertenti, come è tipico dello stile di Mika, parla di ospitalità e accoglienza.

Clicca e continua a leggere

16 Ottobre 2017 Fungo Porcino a gelato e liquore. A Cesarò, capitale del gusto, c’è!

Fungo Porcino a gelato e liquore. A Cesarò, capitale del gusto, c’è!

Si sa che la gente a volte ha gusti strani, ma… non staremo forse esagerando? Mangereste mai un gelato al gorgonzola? E al sapor piadina, bacon, polpo, kebab? Oppure, durante l’estate c’è chi ha proposto un bel gelato gusto “WhatsApp”, la lista è lunga quando curiosa da assaggiare e non finisce qua… arriva il gusto fungo porcino.

Ultimo in ordine cronologico, arriva dalla capitale del gusto,  Cesarò in provincia di Messina, proprio durante la sagra è stato possibile gustare e scoprire una vera prelibatezza.  Chi l’avrebbe mai detto di assaggiare il gelato o un liquore al “Fungo Porcino”?

In onda dalla 18° Sagra del Suino Nero e del Fungo Porcino, in diretta con Enzo Sangrigoli su Radio Flash, la titolare del Central Bar, Marilena  raccontava della brillante idea del marito,  di realizzare un gelato al gusto “fungo porcino”. In un primo momento quell’idea che poteva sembrare piuttosto bislacca, si è rivelata un’idea vincente;  il mix Dolce – Salato, la base del gelato ed il gusto unico del Fungo Porcino di Cesarò, rende questo gelato davvero molto particolare e gustoso.

Ma non finisce qui, perchè Daniela, imprenditrice locale e donna dalle mille risorse, qualche tempo fa è stata illuminata da una grande idea:  realizzare un liquore al gusto di “Fungo Porcino”.

Tra lo stupore del marito e delle figlie, dalle parole ai fatti è nato il primo liquore Italiano al “porcino” dei nebrodi, quelli di “Monte Abati”, un gusto prelibato e un profumo inconfondibile; prima di storcere il naso, dovreste almeno una volta assaggiarlo .

Clicca e leggi le altre notizie

RIPRODUZIONE RISERVATA © Radio Flash

16 Ottobre 2017 Sanremo 2018, partito il totonome: la favorita al fianco di Baglioni

Sanremo 2018, partito il totonome: la favorita al fianco di Baglioni

Sanremo 2018, partito il totonome: la favorita al fianco di Baglioni

I colleghi del sito DavideMaggio.it azzardano il nome della prescelta a cinque mesi dal debutto del Festival di Sanremo 2018, spuntano indiscrezioni sui protagonisti che affiancheranno Claudio Baglioni nella kermesse canora.

Dopo i rumors lanciati dal settimanale Chi, secondo cui a salire sul palco potrebbe essere una triade al femminile composta da Sabrina Ferilli, Ilaria D’Amico e Miriam Leone,  poche ore fa il sito DavideMaggio.it ad ipotizzare un altro nome: quello di Lodovica Comello, cantante, Youtuber e conduttrice Sky.

“Viale Mazzini la starebbe corteggiando”, si legge sul blog specializzato in tv. Per la bella 27enne, del resto, non sarebbe la prima volta al Festival: ha già partecipato come cantante nella scorsa edizione. La sua presenza, però, sarebbe vincolata dalla necessaria approvazione dell’azienda di Murdoch: “Il contratto con Sky della Comello ci risulta in scadenza tra pochi giorni – si legge ancora – E dalla Rai non sembra esserci ancora una proposta vincolante. Sky, dunque, qualora volesse rinnovare l’esclusiva con Lodovica potrebbe a sua discrezione decidere di vietare la partecipazione dell’interprete di Violetta alla più celebre kermesse musicale del Paese”.

16 Ottobre 2017 Amici 17: Annalisa, Michele Bravi e Giovanni Caccamo

Amici 17: Annalisa, Michele Bravi e Giovanni Caccamo

Amici 17: Annalisa, Michele Bravi e Giovanni Caccamo entrano nel cast. Ecco cosa faranno

Continuano le rivoluzioni in casa “Amici“.
Dopo il ritorno della diretta, il cambio dei direttori artistici e l’arrivo di  Giusy Ferreri e Paola Turci , nella scuola più famosa d’Italia ci son otre nuovi ingressi.
Annalisa, Michele Bravi e Giovanni Caccamo entreranno a far parte del cast in veste di “preparatori”.
Il ruolo dei Preparatori, spiega il sito di Davidemaggio.it consisterà nell’aiutare i ragazzi a realizzare ciò che i prof chiederanno in puntata. I docenti, infatti, a differenza delle edizioni precedenti, saranno quasi esclusivamente concentrati nel valutare le performance da loro richieste agli Amici di Maria, misurando tra l’altro la loro crescita artistica.

Giovane americano si tatua il logo di una compagnia telefonica in cambio di un iPhone 8

Niente prestito o contratto. Philip Harrison ci racconta come ha avuto il suo nuovo smartphone

Cosa sareste disposti a fare per un iPhone? C’è chi farebbe davvero di tutto, proprio come l’Apple addicted Philip Harrison che è arrivato a tatuarsi il logo di una compagnia telefonica in cambio di un iPhone 8.

giovane americano

Il giovane, al posto di chiedere prestiti o stipulare contratti, ha mandato un tweet direttamente a John Legere, CEO della T-Mobile:

Datemi un iPhone 8 e mi tatuerò il logo di T-Mobile sul braccio, hai la mia parola”.

Senza esitare il CEO ha raccolto la sfida:

“Abbiamo un accordo, ma devi fornirmi una prova”.

Detto fatto. Dopo 3 giorni Philip ha fornito a Legere le prove che voleva: tre foto con bozza del tatuaggio, seduta dal tatuatore e tatuaggio appena fatto. Il tutto accompagnato da un tweet che diceva:

“Un patto è un patto, io ho fatto la mia parte. Ti do la mia parola, rappresenterò per sempre il team magenta”.

Legere non si è certo tirato indietro commentando così le foto:

“Bel tatuaggio!”.

Il ragazzo è stato poi contattato dalla compagnia telefonica che gli ha recapitato il suo nuovo iPhone 8.

Il CEO della T-Mobile, dopo aver visto la foto di Philip con il suo nuovo iPhone, ha commentato con tanto di hashtag #TattooForPhilip.

“Adoro il fatto che avrai T-Mobile con te per sempre! Buon divertimento con il telefono”

Per quanto strana e divertente questa storia non è la prima nel suo genere, ve lo ricordate quel ragazzo aveva chiesto del pollo fritto gratis su Twitter? è diventato subito il cinguettio più condiviso della rete.

16 Ottobre 2017 Tendenza: Se bella vuoi apparire i peli dal naso devi far uscire

Tendenza: Se bella vuoi apparire i peli dal naso devi far uscire

Tendenza: una strana moda che da Instagram ha conquistato il mondo

Qualche tempo fa andava di moda tra le donne non depilarsi i peli delle ascelle. Ma si sa che mode e tendenze cambiano velocemente, e l’ultima novità in fatto di beauty, infatti, è farsi crescere i peli del naso: peli che escono dal naso is the new black.

Tecnicamente non si tratta di peluria vera e propria ma di extencion applicate.

La creatrice di questa nuova, e discutibile, moda è @gret_chen_chen che ha descritto le sue foto con un semplice “estensione dei capelli del naso”.

Inutile dire che le sue foto hanno fatto il giro del web diventando immediatamente virali, trasformando questa pratica in una vera e propria tendenza.

Oggi questa pratica è considerata una vera e propria forma d’arte, una svolta che potrebbe mettere fine al problema della depilazione di quelle zone, sempre molto, molto, troppo dolorosa.

16 Ottobre 2017 Sesso: i giovani usano i contraccettivi, ma solo a parole

Sesso: i giovani usano i contraccettivi, ma solo a parole

Sesso: Troppo spesso la protezione sia solo una questione di intenzioni. Infatti, benché la consideri uno degli aspetti più importanti del rapporto sessuale, più di metà dei giovani ammette di avere rapporti non protetti

Oltre il 90% dei ragazzi considera i contraccettivi molto importanti e ritiene che dovrebbero essere gratuiti per tutti e “liberi” da tabù. Tuttavia, buona parte di loro non li usa durante i rapporti sessuali. Contraccezione – dunque – solo a parole per il 57,1% dei ragazzi intervistati per il rapporto internazionale Youth and Contraception Report: A Survey of Global Youth Perceptions of Sex and Contraception, realizzato da Bayer e GfK Health attraverso un sondaggio online cui hanno risposto 3.013 giovani uomini e donne, di età compresa tra i 13 e i 25 anni in 15 Paesi del mondo.

In Italia gli intervistati sono stati 200, d’età compresa tra i 18 e i 25 anni. L’85% di questi ragazzi ha dichiarato di fare sesso; metà di questi erano single, l’altra metà impegnata in una relazione. Tuttavia, nonostante questo gruppo consideri il preservativo e gli altri contraccettivi importanti, il 57,1% ha ammesso rapporti non protetti. Di questi il 62% erano donne.

Eppure in linea teorica la contraccezione “funziona”, eccome. Secondo le risposte raccolte, il 56,6% dei giovani intervistati considera le protezioni importanti, per non doversi preoccupare di gravidanze e malattie sessualmente trasmissibili. Il 73% considera i rapporti protetti più divertenti perché rilassati e appassionati. Il 53,5% ha affermato che sarebbe inaccettabile rifiutare un rapporto protetto. Ma allora cosa succede nel momento in cui c’è da scartare davvero il condom? Dipende solo dal fatto che (come raccontano molti) al momento del dunque nessun mezzo era disponibile?

Il coito interrotto viene considerato “poco sicuro” dal 79% degli intervistati, che preferiscono – sempre a parole – il preservativo e la pillola, considerati i metodi più affidabili. Seguono la pillola del giorno dopo e l’anello vaginale, mentre vengono ignorati quasi completamente altri metodi, come il cappuccio cervicale e l’impianto sottocutaneo. Una conseguenza anche del tipo di educazione ricevuta sul tema, quasi mai attraverso canali “istituzionali” e più che altro basata sul passaparola fra amici o sulle info reperite sul web, fra portali informativi e siti hard