Primo weekend in “giallo”. Il sud in “arancione”

Oggi 1 maggio circa 45 milioni di italiani riscopriranno una “quasi” normalità a lungo rinviata, nella speranza che non si creino subito pericolosi assembramenti, specie nelle zone di ritrovo dei giovani e nelle spiagge. In cui, peraltro, sono state disposte delle misure ad hoc, come ad esempio a Palermo e Napoli. Mentre sono già sold out da giorni i tavolini all’aperto, in città come in altri luoghi turistici di mare: la prossima settimana, per dire, Capri sarà “Covid free”, come annunciato dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

Nessun cambiamento per Sardegna, Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia che rimangono in arancione. La Valle d’Aosta passa in zona rossa.

Author: Carmelo Scalisi

Share This Post On