Un tampone pass tra le idee all’esame per gli show “live”

Il ministero della Cultura sta lavorando a un nuovo protocollo per lo spettacolo dal vivo, che consenta lo
svolgimento in sicurezza di eventi con un numero di spettatori in presenza più ampio rispetto all’estate
scorsa (quando furono ammessi show con 200 persone al chiuso e 1000 all’aperto). Si pensa a condizioni di sicurezza aggiuntive quali l’esito di un tampone negativo come “pass” e l’uso di mascherine Ffp2 integre e funzionanti.

Il ministro Dario Franceschini ha scritto già il 29 marzo al ministro della Salute Speranza, per chiedere sul tema un incontro con il Comitato tecnico scientifico.

Author: Carmelo Scalisi

Share This Post On