Un produttore musicale ed avvocato statunitense, Chris Sevier, ha richiesto formalmente alle autorità il diritto di poter sposare il suo laptop, un computer portatile della Appleripieno di materiale porno

 

L’uomo, dedito abitualmente ad usufruire del materiale pornografico su Internet, ha deciso di portare avanti una protesta per potersi unire per sempre a quello che sarebbe il suo oggetto sessuale preferito, ossia il suo portatile.
Secondo l’uomo, se i membri delle coppie gay hanno il diritto di sposare il loro oggetto sessuale, ossia l’altro partner che di per sé non può vantare corrispondenti parti sessuali, anche lui dovrebbe avere il diritto di poter sposare il suo oggetto sessuale preferito.
Sevier ha presentato una mozione di ben 24 pagine a modo di protesta contro i matrimoni gay nello Utah.

L’uomo riferito di sentirsi discriminato in quanto le autorità hanno respinto la sua richiesta di sposare il suo computer in quanto l’oggetto non rientra nella definizione prescritta.
L’uomo era già salito alle cronache precedentemente per aver tentato di denunciare la Apple per la sua pornodipendenza.